Malattia, coscienza e destino

Malattia, coscienza e destino

Per una mitografia del Decadentismo

Ghidetti Enrico,

Prezzo € 26,60

Prezzo di copertina € 28,00

Supporti disponibili Prezzo
Malattia, coscienza e destino - Cartaceo € 26,60

Il volume presenta un itinerario al valico del Novecento, attraverso lo spazio narrativo tra Scapigliatura e Decadentismo, in compagnia di inquietanti personaggi ai quali hanno dato vita Tarchetti, Fogazzaro, D’Annunzio, Pirandello e Svevo. Tale itinerario, se non evita vie già battute allo scopo di inventariare i danni della ”distruzione” della ragione, segue di preferenza sentieri più nascosti e segreti. I protagonisti delle storie evocate in questo libro sono segnati da malattie dell’anima, che alterano progressivamente e inesorabilmente la fisionomia del personaggio nato e cresciuto in clima romantico-realista. Il mito della decadenza è riproposto nelle sue manifestazioni concrete, non solo in figure letterarie cariche di destino, ma anche nel fenomeno del dannunzianesimo, entro il complesso contesto storico, sociale e culturale che lo vide nascere. Di qui la possibilità di riconsiderare la categoria storiografica di Decadentismo, alla luce delle sue costanti fondamentali. L’una peculiare della situazione italiana: l’intervento attivo degli intellettuali nella crisi di crescenza della società postunitaria; l’altra comune alla cultura europea: la parabola che dal genio ottocentesco in rivolta contro la società borghese conduce alla ”coscienza” del male di vivere del novecentesco ”uomo psicologico”.

Dettagli supporto

Supporto cartaceo (libro)

Pagine x-258

ISBN 9788884983800

Anno 2007

Numero in collana 10