Piero Calamandrei

(Firenze, 1889-1956) è stato uno dei maggiori giuristi italiani del ’900. Vicino ai gruppi antifascisti fiorentini, fu eletto alla Costituente come delegato del Partito d’Azione. Fondatore della rivista «Il Ponte», ha scritto, tra le altre opere, Elogio dei giudici scritto da un avvocato (1935) e Inventario della casa di campagna (1941).