Poesie (1632)

Poesie (1632)

Achillini Claudio,

A cura di: Colombo Angelo,

Presentazione di: Privitera Massimo,

Prezzo € 32,30

Prezzo di copertina € 34,00

Collana: Rari
Supporti disponibili Prezzo
Poesie (1632) - Cartaceo € 32,30

Il volume offre in edizione anastatica, preceduta da un ampio saggio introduttivo e seguita da una postfazione musicologica, la 'princeps' delle Poesie (1632) del giurista bolognese Claudio Achillini (1574-1640), al quale il curatore ha già consacrato una monografia (1988) e l'edizione critica dei versi (1991). Le indagini che accompagnano il testo stabiliscono l'appartenenza dell'Achillini al nucleo dei poeti che avvertirono più intensamente, ben oltre le soglie immediate del secolo nuovo, la vitalità e il magistero della produzione tassiana, pur dinanzi all'affermarsi progressivo del modello di un nuovo canzoniere, introdotto dal Marino agli inizi del Seicento: una caratteristica di cui furono del resto ben coscienti quanti si volsero con impegno alla traduzione musicale, certamente ardua, dei versi achilliniani. Sottratta alle categorie ingannevoli del marinismo o del concettismo secenteschi, la raccolta delle "Poesie" è in questo modo restituita alla sua fisionomia autentica dopo le incertezze o i fraintendimenti che ne hanno accompagnato la fortuna, peraltro desultoria e limitata, anche in tempi recenti. La proposta dell'anastatica permette di porre a fuoco un altro carattere della prima e unica raccolta poetica composta dall'autore nel corso della sua vita: l'accuratezza del processo di allestimento materiale del libro e l'indiscutibile qualità dell'esito tipografico (insolite per un volume di poesie, in quel momento), provate tanto dalla nitidezza dell'impressione, quanto dalla sobria eleganza della pagina.

Dettagli supporto

Supporto cartaceo (libro)

Pagine lxii-254

ISBN 9788863721591

Anno 2010

Numero in collana 11