Felicità pubblica e felicità privata nel Settecento

Felicità pubblica e felicità privata nel Settecento

A cura di: Rao Anna Maria,

Prezzo € 57,80

Prezzo di copertina € 68,00

Il tema della felicità conosce nel XVIII secolo una vera e propria esplosione nell’editoria e nella riflessione degli scrittori in tutti i campi della vita associata e delle conoscenze umane: filosofia, politica, letteratura, storiografia, famiglia e relazioni di genere, diritto, arti, economia...  In particolare si impone al centro dell’attenzione il rapporto tra felicità pubblica e felicità privata: la sfida del mondo dei Lumi è quella di riuscire a orientare lo sviluppo economico, le pratiche di governo, il diritto, verso l’obiettivo della felicità per tutti. Si moltiplicano interrogativi cruciali: se il sapere e/o la ricchezza diano felicità, se possano essere felici i pochi nell’infelicità dei più, se i governi o la fede assicurino la felicità, fino alla piena affermazionedi un vero e proprio diritto alla felicità.
I saggi raccolti in questo volume ripercorrono questi dibattiti in maniera pluridisciplinare, fornendo un contributo innovativo alla storia di un dilemma che periodicamente, e soprattutto oggi, si ripropone nel dibattito politico sulla democrazia, sulle crisi economiche e sui rapporti tra individuo e collettività.

Disponibile su Torrossa store

Dettagli supporto

Supporto cartaceo (libro)

Pagine xxx-474

ISBN 9788863724615

Anno 2012

Numero in collana 22