Geografia conventuale in Italia nel XVII secolo

Geografia conventuale in Italia nel XVII secolo

Soppressioni e reintegrazioni innocenziane

Campanelli Marcella,

Prefazione di: Galasso Giuseppe,

Prezzo € 49,40

Prezzo di copertina € 52,00

Il 15 ottobre 1652 Innocenzo X emanava la bolla Instaurandae regularis disciplinae, con cui veniva decretata la soppressione di quei conventi per i quali non erano state ravvisate le condizioni in grado di garantire il rispetto dell’osservanza regolare. Quanti furono gli insediamenti conventuali realmente soppressi e quanti quelli che riuscirono ad essere reintegrati nel corso del secolo? E, soprattutto, quali furono gli Ordini e le zone della Penisola maggiormente colpiti dal provvedimento pontificio? Cosa significò tutto ciò per il mondo dei regolari e per le comunità che li ospitavano? Come reagì quell’universo composito fatto di autorità laiche, aristocrazie locali, clero, comunità, semplici fedeli che partecipavano a vario titolo e in varia misura alla vita dei conventi? Chi avrebbe beneficiato dei beni sottratti ai religiosi? E, infine, quando l’inchiesta innocenziana, iniziata nel 1649, poté dirsi veramente conclusa? È a tutte queste domande che l’Autore si ripropone di dare una risposta. Un nutrito apparato cartografico funge da supporto nel delineare la mappa territoriale degli insediamenti soppressi.


Vedi Indice

Disponibile su Torrossa store

Dettagli supporto

Supporto cartaceo (libro)

Pagine xvi-360

ISBN 9788863729283

Anno 2016

Numero in collana 3