Manganelli legge Shakespeare (PDF)

Manganelli legge Shakespeare (PDF)

Papetti Viola,

Prezzo € 8,00

Prezzo di copertina € 10,00

A ventisei anni Giorgio Manganelli inaugura il primo dei cinque quaderni di Appunti critici. È il 1948 e il giovane laureato in Scienze Politiche ha deciso di leggere alla rinfusa, voracemente, i grandi libri della letteratura europea e subito ne scrive con l’acuta percezione dell’adepto entusiasta ed esigente che coglie al volo l’emozione intellettuale, lo splendore visionario, la bellezza formale. Gli scritti inediti sul teatro di Shakespeare, disseminati nei quaderni in date diverse, fino all’ultimo del 1956, qui formano un corpo unico – unico per la novità e lo slancio della scrittura. Più vicino ai romantici tedeschi che ai critici italiani e inglesi di quegli anni, Manganelli continuerà a riflettere e a scrivere su Shakespeare “perfetta canaglia” anche negli anni successivi. In una pagina di vorticose note su Romeo & Juliet, Shakespeare è detto “parzialmente umano, forse anche subumano. O subdivino. Caso e mostri. Universo cunicolare”.

Dettagli supporto

Supporto digitale (download)

Pagine 88

ISBN 9788893591713

Anno 2018

Numero in collana 122