Economia antica e storiografia moderna

Economia antica e storiografia moderna

Interpreti e problemi (1893-1938)

Mazza Mario,

Prezzo € 57,80

Prezzo di copertina € 68,00

Argomenti: storia antica,

Il tema unificante dei saggi raccolti nel volume sta nella varia risposta che, tra fine Ottocento e la prima metà del Novecento, insigni studiosi hanno tentato di dare alla costruzione di una storia economica dell’antichità – nel rapporto da loro cercato e praticato, tra l’esercizio delle specifiche discipline della Altertumswissenschaft e la teoria economica. Risposta non univoca che il libro cerca di esplicitare e di analizzare. Così, i primi due saggi della prima parte vertono sulla definizione dell’economia antica e sui presupposti teorico-storiografici della controversia che su questo tema oppose due grandi studiosi come Karl Bücher e Edward Meyer. All’interpretazione che Max Weber diede dell’economia antica è dedicata la seconda parte del volume. Sono state evidenziate le linee di fondo dell’interpretazione weberiana, confrontandole con le posizioni teoriche e storiografiche dell’epoca. Da questo confronto si manifesta con più evidenza l’originalità della prospettiva weberiana e la sostanziale unitarietà dello svolgimento intellettuale del grande studioso tedesco. Di converso, viene anche chiarito il significato teoretico della ricerca sull’economia antica ai fini della comprensione stessa del metodo weberiano. Nei saggi della terza parte sono esaminate le interpretazioni e le ricostruzioni dell’economia antica presentati da illustri studiosi di fine Ottocento e del primo Novecento: il marxismo, il particolare marxismo della Seconda Internazionale, alla base dell’originale opera di Ettore Ceccotti su Il tramonto della schiavitù nel mondo antico; il gigantesco lavoro storiografico di Mikhail J. Rostovtzeff nella Social and Economic History of the Roman Empire e nella monumentale Social and Economic History of the Hellenistic World, I-III, con i tantissimi importanti contributi di storia economica e sociale; l’opera dello storico finlandese Gunnar Mickwitz, ancor oggi punto importante di partenza per l’intendimento dell’economia tardoantica; la imponente Wirtschaftsgeschichte des Altertüms  di Fritz M. Heichelheim, summa dell’approccio economico neoclassico all’economia antica. 

Dettagli supporto

Supporto cartaceo (libro)

Pagine xiv-430

ISBN 9788863723991

Anno 2013

Numero in collana 271